Ecco un segugio su cui si potrebbe scrivere un libro intero, un girandolone amico fedele ed affettuoso, va d'accordo con tutti ed in particolare con i bambini con i quali interagisce e gioca senza problemi arrivando a sopportare praticamente di tutto. Essendo egli un cane dal fiuto quantomeno fenomenale, quando lo si porta a passeggio, il guinzaglio è sempre d'obbligo: se fiuta qualcosa di interessante, nessun richiamo verrà ascoltato ed è capace di fare molti km pur di seguire le tracce della presunta preda.

Questo articolo ti è particolarmente utile se hai intenzione di adottare un cucciolo di Beagle oppure, più semplicemente, sei curioso di conoscere le caratteristiche di questa razza canina. In questo articolo troverai tutte le informazioni che ti servono per avere una panoramica completa dell'amico peloso a partire dalle sue origini, il carattere, l'aspetto fisico, le esigenze di cure e alimentazione, l'addestramento ed il prezzo di un cucciolo con tanto di pedigree.

Pronto? Allora cosa ne dici di iniziare subito ad approfondire la lettura dell'articolo? Dedica cinque minuti del tuo tempo a questa lettura, avrai così una panoramica completa su questa splendida razza canina e potrai quindi dire di conoscere il vero standard del Beagle!

Le origini del Beagle

UK

Nazionalità: Gran Bretagna

Classificazione F.C.I.: gruppo 6 - Segugi e cani per piste di sangue 3 taglia media

Anche se le origini della razza Beagle non sono ben precise, di sicuro questo esemplare canino è presente fin dall’antichità (un documento datato 400 A.C. riporta la descrizione di un cane assai simile al Beagle, probabilmente un suo antenato). In passato i segugi come questo venivano utilizzati a caccia per rincorrere conigli selvatici o lepri, in quanto dotati di una grande velocità.

La leggenda narra che il Beagle ebbe l'onore di affiancare i cavalieri della tavola rotonda, ma in realtà delle sue origini non si sa praticamente nulla. Alcuni riferiscono che il Beagle potrebbe essere la razza dei cani da caccia menzionati da Senofonte nel quarto secolo a.C..

Beagle carattere

Il carattere del Beagle è abbastanza eclettico: oltre ad essere un cane dal fiuto eccezionale con uno spiccato istinto per la caccia, è molto socievole sia con le persone che con gli altri cani.

Nello specifico, il beagle tipiche caratteristiche caratteriali di un cane da compagnia, ma le sue origini di segugio riemergono spesso, soprattutto in fase di addestramento (è abbastanza riluttante a ricevere comandi e ad obbedire). Ecco qui di seguito i singoli tratti caratteriali che contraddistinguono un beagle.

Affettuoso: la docilità di questo cane è innata: ai padroni e alle persone a lui vicine dispensa affetto e coccole. Questa caratteristica fa del beagle uno dei cani da compagni più diffusi, poiché in genere è anche tollerante e poco aggressivo.

Amante della compagnia: un cane vivace, allegro, giocherellone con tutti. Al contrario, non ama stare da solo. Di conseguenza, meglio limitare le assenze oppure decidere di portalo con sé per evitare che possa risentirne.

La vivacità del beagle è subito palese, soprattutto nei cuccioli: di solito gli esemplari di questa razza canina hanno l'oro addosso, si divertono a giocare con le persone ma anche con gli altri cani. Durante il gioco tendono ad essere piuttosto irruenti e concitati, ma se sono stati bene educati non vi è il rischio che commettano sciocchezze.

Come si comporta con i bambini: in genere il beagle è amante dei bimbi, ci gioca senza problemi, ma siccome durante il gioco tende ad essere piuttosto irruento, meglio evitare di lasciarlo in compagnia di bimbi piccoli.

Rispettoso: di certo è un cane dall'indole educata e rispettosa, sia con il pdrone che con le persone che lo circondano. Tende a rispettare gli spazi altrui e non è un cane invadente, per cui lo si può portare facilmente in giro senza che dia il minimo fastidio.

Poco ubbidiente: discende da segugi, che notoriamente sono esemplari molto intelligenti e prestanti fisicamente, ma poco inclini all'obbedienza cieca al proprio padrone. Di conseguenza, non bisogna aspettarsi che il beagle obbedisca prontamente ad ogni comando o richiesta: piuttosto, occorre armarsi di tollelranza e pazienza e rispettare le inclinazioni e le attitudini di questo cane che però e docile e affettuoso come pochi altri.

Com'è con gli altri cani: anche se di indole socievole, è bene che socializzi con gli altri cani fin da quando è cucciolo. In particolare, è nelle prime 12 settimane di vita del cane che si forma l'imprinting che farà di lui un cane adulto sicuro ed equilibrato: in questo lasso di tempo andrebbe accompagnato alla scoperta di cani, luoghi, odori sempre nuovi e diversi, in modo da abituarlo fin da subito a stare in contatto con le persone ed i suoi simili.

In gioventù è un poco birichino e qualche piccolo guaio bisogna metterlo in conto, ma è così carino che perdonarlo sarà molto facile, soprattutto se incrocerete il suo sguardo assolutamente irresistibile. Molto attaccato al padrone, viene definito anche "cane ombra" e soffre tantissimo quando deve separarsene.

Addestramento

A fronte di caratteristiche positive che lo rendono un esemplare resistente sia dal punto di vista fisico che mentale, il Beagle è anche un cane piuttosto difficile da educare e addestrare. In genere il beagle non si presta molto ad eseguire i giochi tipici di addestramento, e obbedisce ai richiami solo quando è particolarmente concentrato e non distratto da stimoli esterni. Ciò non toglie, però, che con un po' di pazienza e tenacia si possono raggiungere ottimi risultati nell'addestramento: inizialmente ci si può aiutare fornendo al cane dei bocconcini gustosi per premiarlo quando obbedisce (il beagle è molto ghiotto di cibo).

Aspetto

Beagle

Qui di seguito le caratteristiche prettamente fisiche del beagle, un cane ben fatto e robusto anche nella versione "nana".

Aspetto fisico: il beagle ha in genere un bell’aspetto e per questo gli esemplari di questa razza partecipano spesso alle mostre canine. Le orecchie sono piuttosto grandi e ricadono graziosamente verso il muso che è pronunciato, mentre il tartufo è di colore nero. Il corpo è robusto, compatto, ha occhi piuttosto grandi e narici abbastanza grosse. La coda in genere è quasi sempre alta, non troppo lunga, la pelle è ben salda al corpo. La testa è a forma di cupola, tondeggiante.

Tipo di pelo: il beagle presenta un pelo duro, corto ma al tempo stesso folto, piuttosto resistente. Il manto di questo tipo di cane è caratterizzato da uno strato doppio: uno esterno (più duro e ruvido) e l’altro più morbido e soffice al tatto.

Colore e sfumature del pelo: il mantello del beagle si presenta generalmente di tre colori, ossia nero, bianco e fuoco.

Taglia del Beagle: questo cane è di taglia media, la qual cosa lo rende particolarmente adatto a vivere in casa, in famiglia.

Altezza al garrese: come in tutte le razze canine, c’è differenza tra maschi e femmine circa l’altezza. I primi sono alti tra i 36 e i 41 centimetri, le femmine hanno un’altezza compresa tra 33 e 38 cm.

Peso dei maschi e delle femmine: I maschi beagle hanno un peso di circa 10-11 chili, mentre le femmine (tendenzialmente meno corpulente) pesano tra i nove e i dieci chili.

Alimentazione e Cure

L'alimentazione del beagle: ciò che i cani mangiano è di fondamentale importanza per assicurargli una crescita corretta ed un sano sviluppo. Prima di decidere il tipo di alimentazione più adatto per una determinata razza canina è meglio chiedere consiglio al veterinario. Ad esempio, ad un animale di taglia media come il beagle andrebbe quotidianamente somministrato un pasto completo a base di carboidrati, proteine e verdure. Attenzione a rispettare le giuste quantità: nel caso specifico del beagle, bisogna prestare attenzione a non rimpinzarlo troppo: è un cane molto vorace e adora il cibo, e tende ad accumulare chili di troppo.

Malattie più comuni: questa razza canina è incline ad ammalarsi di patologie che colpiscono udito e vista, per cui periodicamente è utile sottoporlo a controlli e visite per diagnosticare in tempo eventuali disturbi prima che degenerino. Altra patologia comune ai beagle è l’ernia al disco, che può presentarsi anche in una forma piuttosto dolorosa.

Quanto vive mediamente un beagle? La vita media è di 12-15 anni se l'esemplare in questione non ha patologie croniche che lo debilitano.

Dove e con chi vive bene il Beagle?

Sì, vive bene in casa ma è imperativo portarlo a fare lunghe passeggiate durante le quali deve essere libero di dare sfogo al suo bisogno di utilizzare il suo fiuto. Per lui sentire gli odori e seguirne le tracce è di grande appagamento.

Sì vive bene in famiglia: il beagle è un cane incline al gioco ed è molto vivace e socievole, per questo è adatto a vivere in famiglia, meglio ancora se con bambini. Siccome il suo modo di giocare a volte può essere irruento, è preferibile che i bimbi non siano troppo piccoli, in modo da poter interagire con più tranquillità.

No, non vive bene se rimane chiuso da solo in casa: come già detto lui adora stare in compagnia, e aborrisce la solitudine. Meglio evitare un cane di questa razza se poi per esigenze di vita lo si deve lasciare da solo in un appartamento per molte ore al giorno. Di certo tutto è più semplice se si ha una casa con un grande giardino dove stare quando in casa non c'è nessuno, ciò nonostante bisogna assicurargli quotidianamente i momenti di gioco e movimento con lunghe passeggiate all’aria aperta.

Non vive bene con persone anziane specie se queste ultime non possono portarlo fuori a fare lunghe passeggiate. Naturalmente per quegli "anziani" che sono semplicemente "diversamente giovani" quanto appena detto potrebbe non valere: non è raro al giorno d'oggi vedere persone over 70 correre più km di giovani "rampanti" ventenni.

Beagle: prezzo

Il prezzo di un cucciolo di beagle va dai 600 ai 1.200€. Tale prezzo si riferisce all'esemplare acquistato presso allevatori seri e affidabili che rilascino il pedigree al momento dell'acquisto.

Se invece si compra un cucciolo presso privati, è necessario accertarsi che il cane sia in regola con le vaccinazioni e che l'esemplare sia perfettamente sano (acquistando un beagle da privati il costo può ridursi a 350 euro). È però preferibile rivolgersi ad allevatori che siano in grado di fornire esemplari di beagle sani, vaccinati e dotati di microchip e di qualsiasi documento richiesto dalla legge, per non avere spiacevoli sorprese.