Cani da ferma

I cani da ferma sono un insieme di razze di media taglia la cui peculiarità è segnalare la selvaggina fermandosi e sollevando una delle zampe anteriori: questo gesto mette in allerta il cacciatore in modo che possa terminare l'azione venatoria.


Il loro impiego prevalente è per la “caccia da piuma” di uccelli come pernici, fagiani, quaglie e anatre e, spesso, anche per la quella alla beccaccia e al beccaccino, più raramente per la selvaggina da pelo tra cui figura la lepre.

Di indole giocosa e fedele il cane si presta di buon grado all’addestramento che facilita il suo inserimento nell’ambiente domestico e in famiglia.

Per quanto riguarda l’attività venatoria, è molto importante che l’addestramento sia di tipo specifico per il cane da ferma in modo che, durante la battuta di caccia, questo collabori con gli altri cani rispettando le gerarchie del branco.

Caratteristiche fisiche

Il Cane da ferma ha un fisico di media taglia, a pelo ruvido. È dotato di una testa asciutta e il suo fisico è ben proporzionato. Il cane è dotato di forza e resistenza.

Carattere

La caccia è parte del DNA dei cani da ferma. Questi animali si adattano senza stress a ogni tipo di terreno, è inoltre facile guidarli in quanto si dimostrano ubbidienti agli ordini e molto legati al padrone.

La loro relazione è fondata sulla collaborazione e sulla sin-cronicità, riescono a cacciare assieme in modo complice e immediato e instaurano con una forte intesa con il proprietario.

La caratteristica comune alle razze appartenenti a questo gruppo è che, in presenza della preda, si arrestano assumendo un’ espressione particolare che consente al cacciatore di entrare in gioco e concludere il lavoro.

Razza

I cani da ferma comprendono 33 razze che si suddividono in tre gruppi in base alla loro provenienza geografica:

Razze da ferma continentali italiane

Razze da ferma continentali europee

Razze da ferma inglesi

Recensioni razze dei cani da ferma